Territorio - Comuni

VALLELONGA

Cenni storici

Centro collinare di origine medioevale, posto nella parte centro orientale della provincia, sul versante tirrenico dell’altipiano delle Serre, verso la valle del fiume Mesina, tra Simbario, Vazzano, S. Nicola da Crissa e Torre Ruggero.

Sorse a opera di monaci basiliani che accolsero intorno al loro insediamento i profughi che venivano dalla costa al fine di sfuggire alle incursioni arabe. Feudo della Contea di Arena, fu successivamente assegnato ai Carafa feudatari di Soriano, e nella seconda metà del secolo XVII fu acquistato dalla nobile famiglia cosentina dei Castiglione Morelli, che ne conservò il possesso fino all’eversione della feudalità. Agli inizi dell’800 fu dichiarata comune autonomo con giurisdizione su S. Nicola de Junca (da Crissa), e inserita nel circondario di Monterosso. L’abitato è immerso in una suggestiva cornice paesaggistica circodanto dal boschi di querce.

 

Popolazione e Territorio:

La popolazione è concentrata nel capoluogo comunale e in case sparse. Il territorio ha un economia di tipo prevalentemente agricolo pastorale.

Architettura e Arte

Gli elementi architettonici di maggior spicco sono: la chiesa di S. M. di Monserrato, elevata a basilica minore da Paolo VI, centro di culto mariano per tutto il circondario, soprattutto la seconda domenica di luglio, e Palazzo Castiglione-Morelli.

Musei/ parchi archeologici / biblioteche

Museo vescovile ubicato all’interno dell’episcopio conserva tele, reperti di arte sacra, marmi funerari e stemmi di vescovi.

Festa Patronale:

Santa Maria Maggiore, festeggiata il 5 agosto.

Fiera:

Altra Festività:

Mercato:

Da Visitare:

La città in numeri

 

Abitanti

Altitudine S.L.M.

Superficie Km²

ABITANTI PER KM²

Continua a visitarla

Coordinate: 38°39′N 16°17′E

Prefisso: 0963

C.A.P.: 89821

Frazioni: