Territorio - Comuni

FRANCICA

Cenni storici

Centro collinare situato nella parte centrale della provincia, sul versante orientale del Monte Poro tra Mileto, S. Costantino Calabro, S. Gregorio d’Ippona, Vibo Valentia e Stefanaconi e Gerocarne. situato nella parte centrale della provincia, sul versante orientale del Monte Poro tra Mileto, S. Costantino Calabro, S. Gregorio d’Ippona, Vibo Valentia e Stefanaconi e Gerocarne.

Di origine medioevale è citato in un documento del XIV. Le sua storia è strettamente legata a quella di Mileto del cui feudo faceva parte, venendo pertanto assoggettata alla signoria di più nobili famiglie dai Sanseverino di Marsico, ai Ruffo di Montalto, ai Sanseverino di Bisignano, ai De Mendoza-De Silva. Elevato a comune dalla legislazione francese mantenne da quell’epoca tale stato.

La popolazione è concentrata prevalentemente nel capoluogo comunale tranne una piccola parte distribuita tra case sparse e la località Casino di Mutari; si dedica prevalentemente all’agricoltura e alla zootecnia prediligendo l’allevamento di bovini , suini, ecc.

Festa Patronale:

Sant’Antonio Abate che si festeggia il 17 gennaio

Fiera:

Altra Festività:

Mercato:

Da Visitare:

l’elemento di pregio storico architettonico è rappresentato dalla chiesa parrocchiale di S. Antonio Abate.

La città in numeri

 

Abitanti

Altitudine S.L.M.

Superficie Km²

ABITANTI PER KM²

Continua a visitarla

Coordinate: 38°37′N 16°06′E

Prefisso: 0963

C.A.P.: 89851

Frazioni: Mutari