Pompeo Schiantarelli (Roma, 1746 – Napoli, 1805) è stato un architetto italiano
Pompeo Schiantarelli fu uno dei primi architetti del neoclassicismo.

Allievo dell’architetto Ferdinando Fuga, lo Schiantarelli lo seguì a Napoli, finiti gli studi; i due collaborarono ininterrottamente fino al 1782, anno della morte del maestro.

L’anno successivo alla morte di Ferdinando Fuga un terremoto devastò molto gravemente la Calabria inferiore e Messina:  in quella occasione lo Schiantarelli si distinse particolarmente nel riprogettare nuovamente il paese di Polistena che venne realizzato nel giro di un decennio. Il progetto urbanistico dello Schiantarelli prevedeva due rioni, uno a monte destinato agli aristocratici della città e uno a valle per il popolo. Il paese fu ricostruito con le tecnologie antisismiche dell’epoca. A testimonianza del terremoto lo Schiantarelli e l’architetto Ignazio Stile elaborarono alcune tavole sullo stato dei luoghi.

Dopo la ricostruzione in Calabria Pompeo Schiantarelli fu di nuovo attivo a Napoli, principalmente come Architetto di Corte.
L’architetto morì a Napoli nel 1805.