Pietro Martire Masdea (Castelmonardo 1735 – Roma 12 marzo 1808) è stato un filosofo italiano.
Pietro Masdea, di famiglia nobile, studiò presso il Convento di Santa Maria della Misericordia di Castelmonardo; entrando nell’ordine domenicano scelse il nome di “Pietro Martire”.

Diventò Superiore di Castelmonardo; successivamente passò a Napoli, capitale del Regno, dove insegnò retorica e matematica nel collegio di San Tommaso d’Aquino.

Dal 16 marzo 1781 fu a Roma: era maestro di teologia e lettere di lingua ebraica e greca e professore di canoni nel collegio germanico.
Collaborò con padre Rosselli per le opere filosofiche; con padre Mamachi nelle “Antichità Cristiane” con padre Matolito per la redazione del Dizionario ebraico.

Dal 1802 fino alla morte fu vice prefetto della Biblioteca Casanatense.