Pasquale Enrico Murmura (Monteleone di Calabria 1903 –  Monteleone di Calabria 1924) è stato un poeta e uno scrittore italiano

Di studi classici, verso i quali era portato e che la breve durata della vita non gli consentirono di terminare, Pasquale Enrico Murmura  è stato un talento precoce e solo parzialmente pubblicato in vita; a soli diciotto anni compose l’ode saffica Ad Ipponion, dedicata alla città natale alla quale il poeta si rivolgeva usando l’antica denominazione greca; Murmura il cui modello stilistico è chiaramente Gabriele D’Annunzio, prediligeva l’antichità classica e soprattutto la Grecia antica e a testimonianza di questo amore si ricordano anche alcune pregevoli traduzioni di testi classici; come il Vate Murmura ama una lingua preziosa e cesellata, e con gli occhi del D’Annunzio il suo animo palpita e guarda ammirato il passato glorioso e mitico della Grecia classica, e contemporaneamente non accetta le vergogne e il decadimento del presente. Di taglio eminentemente dannunziano anche il romanzo Le voci dell’abisso/L’inerte non completato e pubblicato postumo nel 2019 insieme agli altri scritti che compongono la sua opera letteraria in Il giovane solitario. Scritti di Pasquale Enrico Murmura (Fondazione Antonino Murmura, 2019).