Francesco Cassiano de Silva è stato un cartografo, incisore e disegnatore lombardo di origini spagnole.

Cassiano de Silva fu attivo a Napoli tra la fine del XVII secolo e l’inizio del XVIII secolo e lavorò con gli editori più importanti di Napoli: Antonio Bulifon, Domenico Antonio Parrino e Luigi Mutio.

Le sue prime opere furono le 20 carte geografiche realizzate nel 1691 per l’atlante “Accuratissima e nuova delineazione del Regno di Napoli” pubblicato da Bulifon nel 1692.

Inoltre collaborò con Giovan Battista Pacichelli per la realizzazione dell’atlante “Il Regno di Napoli in prospettiva diviso in dodeci provincie”, pubblicato nel 1703. In quella pubblicazione postuma era contenuta anche una interessantissima veduta della città di Tropea accompagnata da un cenno storico che metteva in evidenza l’organizzazione ecclesiastica della Città e della Diocesi.