La chiesa di Sant’ Omobono e Santa Maria della Consolazione sorge lungo la scalinata detta della Cerasarella in sostituzione di un’altra preesistente lungo la “Strada della colonna” (attuale corso Umberto I) dalla compagnia dei Sarti.

Fu restaurata nell’anno 1800 su progetto di Pietro Frangipane.

Conserva una settecentesca statua lignea della Madonna della Consolazione e una tela raffigurante la Consegna della Cintura di Emanuele Paparo (1778-1828).

Entrambe le opere provengono dall’ex convento degli agostiniani, fondato nel 1423, ubicato nei pressi del castello.