Chiesa di San Giuseppe, già Sant’Ignazio dell’ex collegio dei gesuiti

Collegio gesuiti, fondato nel 1613 per intercessione del Duca Pignatelli, fu edificato su progetto di p. Carlo Quercia. Fu abolito nel 1776.

La chiesa fu completata nei primi anni del Settecento.

La facciata è articolata in due ordini raccordate da ampie volute. Interessante il portale in granito recante la data 1777.

L’impianto è ad aula con cappelle laterali e transetto.

L’interno, decorato a stucco da Onofrio Buscami nel 1738, conserva diverse quadri, tra cui La Sacra Famiglia di Tommaso di Florio (1613- documentato 1675); La vita di San Francesco Saverio, Gesù tra i Dottori e La Fuga in Egitto di Giulio Rubino (1699- post 1771); Il Battesimo di Sant’Agostino Emanuele Paparo Lo Sposalizio della Vergine di Francesco Antonio Curatoli (1670 – 1722).