La chiesetta della Madonna della Pietà (1702), si trova a Pizzo. Essa è sicuramente la più piccola e modesta nella sua architettura fra le chiese di Pizzo; è stata edificata nel 1700 ed è stata consacrata due anni dopo. In essa vi sono alcune sculture di un certo interesse fra cui le piccole statue in terracotta rappresentanti Maria Maddalena e la Veronica, il Crocifisso in cartapesta ottocentesco, il gruppo ligneo della Pietà con gli Angeli che recano i simboli della Passione. Vi è un interessante quadro di Maria Addolorata.

Il soffitto è decorato con grande dipinto della Pietà e con quattro medaglioni della Passione di Cristo. In questa chiesetta, durante il periodo della passione, nella Settimana Santa, le donne di Pizzo fanno le veglie notturne con preghiere, canti e nenie.

In tale periodo la chiesa diventa la più frequentata, anche perché chi la custodisce orna il Sepolcro con caratteristiche piante ottenute dal frumento e dai legumi e curate, per l’occasione, dai devoti. Tali piantine adornano tutto l’Altare della Reposizione di Cristo. E’ finemente decorata con opere del pittore napitino Domenico Carioti. Statua lignea della Pietà.